Meta description: perché Google le riscrive?

Home | Blog | Meta description: perché Google le riscrive?

Google ha raccontato la causa della riscrittura delle meta description da parte degli algoritmi durante un ritrovo di Webmaster Central. John Mueller, Webmaster Trends Analyst di Google ha offerto delle dritte su come l’algoritmo di Google sceglie quando riscrivere le meta description.

La domanda riguardava in particolare una meta description sulla home page che veniva riscritta sulle pagine dei risultati della ricerca di Google (SERP) per le query di ricerca di marca. L’editore ha utilizzato l’esempio dell’utilizzo del modificatore “UK” con il nome del marchio. Ma poiché la risposta di Mueller è generica, ha fornito una risposta che ha dato un’idea del perché Google riscrive le meta description. Prima di tutto, Mueller ha asserito che sia necessario avere sempre le meta description, poi ha elencato una serie di punti da tenere in considerazione per evitare gli errori più comuni.

1. Descrizioni povere di contenuto

Evitare sempre le descrizioni povere di contenuto, cercando di non far diventare le meta description solo una serie di keyword ripetitive. Questo è qualcosa che i sistemi di Google potrebbero ritenere non soddisfacente per gli utenti.

Mueller sta dicendo che uno dei motivi per cui la meta description può essere riscritta è perché si concentra più sulle parole chiave e meno su ciò che riguarda la pagina e ciò che rende quella descrizione un obiettivo per la riscrittura è che ha detto che non è utile.

2. La corrispondenza dei contenuti e delle query può innescare la funzione “Riscrivi”

Se la pagina web in sé non sta inviando specificamente segnali di contenuti relativi al paese segnalato, allora Google potrebbe scegliere di modificare la meta descrizione.

L’aggiunta di modificatori alle query di ricerca può causare la riscrittura delle meta description da parte di Google. Questo accade soprattutto quando i modificatori di parole chiave non esistono nel contenuto scritto della pagina. Quindi, se io inserirò nella descrizione che il mio prodotto è venduto in Italia, ma poi il sito “confessa” che non sia così, allora Google potrebbe scrivere nuovamente la descrizione e, se necessario, anche il titolo.

3. Come la Query di ricerca influenza la riscrittura dei meta

La riscrittura della meta description dipende dalla query di ricerca e dal contenuto della pagina web.

Quindi la prima cosa che Mueller suggerisce di fare è quella di prendere la normale query del brand e verificare che la descrizione che si fornisce nella descrizione sia in realtà più utile che esagerata e ingannevole.

Conclusioni

John Mueller ha dato un’ottima spiegazione del motivo per cui Google riscriva i tag delle meta description, ovvero in base alla relazione tra la query di ricerca e il contenuto della pagina web. Quindi, se avete un problema con la riscrittura dei meta tag da parte di Google, date un’occhiata più da vicino a come la query di ricerca si relaziona con il contenuto della pagina. Vi ricordiamo che i così detti “meta tag” sono fondamentali e non devono essere troppo lunghi, troppo corti, fuori contesto o poco naturali, come già detto in questo articolo.

Google è il primo motore di ricerca al mondo perché utilizza sempre un criterio molto semplice: accontentare il proprio interlocutore. Per fare questo, l’algoritmo viene spesso aggiornato e vengono penalizzati i siti che possano sembrare innaturali agli occhi di chi sta cercando un’informazione, un prodotto o un servizio.

ByTek è Google Premier Partner, questo perché apparteniamo alle agenzie di maggior spicco e Google ci regala benefits di varia natura.  La Premier Partnership è sinonimo di garanzia e affidabilità e siamo molto fieri di aver raggiunto questo obiettivo. Per questo, per qualsiasi dubbio in merito al vostro sito non esitate a contattarci.


Stai cercando un'agenzia per approfondire gli argomenti di questo articolo?
Clicca qui per andare alla nostra pagina contatti.

Giorgia Schiappadori

Classe 1987. Ho alle spalle una Laurea magistrale in Lingue e culture per la comunicazione e la cooperazione internazionale, un Master in sociologia e comunicazione e uno in Marketing e Made in Italy. Ho iniziato il mio percorso nel mondo digitale grazie a Palestre delle professioni digitali, rimango comunque Copywriter nell'animo e concretizzo la mia passione grazie ad un corso in NABA. In ByTek mi occupo di Digital PR, SEO e Comunicazione interna ed esterna, coniugando le mie passioni ed i miei studi all'ambito lavorativo. Quando non sono al lavoro sono a danza, a canto, in piscina, oppure a guardare un teen drama di dubbio gusto.

Parlaci del tuo Progetto

Condividi con noi i tuoi obiettivi di business e scopri come possiamo aiutarti

 

Siamo parte del gruppo

Insieme a

Tech company che raccoglie, analizza e traduce dati relativi a clienti/utenti in insight, identificazione anomalie, predizioni e opportunità di business, utili a migliorare decisioni, azioni e risultati operativi.

3rdplace.com

Fintech company che raccoglie, interpreta e pesa Alternative Data per scopi di monitoraggio e li combina con dati tradizionali per finalità d'investimento.

finscience.com

Tech company specializzata nella trasformazione digitale del Publishing, nella distribuzione e monetizzazione dei contenuti via mobile e smart speaker anche per Brand.

paperlit.com